Sei in Odontoiatria > Odontoiatria >

Igiene e profilassi

In un'ottica preventiva, la seduta di igiene professionale prevede l'eliminazione dei depositi di placca e tartaro tramite l'ablazione ultrasonica, delle eventuali macchie pigmentanti sulla superficie dei denti con un getto di bicarbonato e, infine, l'applicazione della pasta lucidante per un sorriso splendente e luminoso.

Il trattamento si suddivide in tre momenti: in una prima fase, il nostro odontoiatria si occupa dell'ablazione del tartaro, ovvero della rimozione di placca e tartaro. Per fare questo, come precedentemente detto, vengono utilizzati strumenti a ultrasuoni che provocano il distacco degli accumuli di tartaro dalle superfici dentarie. La rifinitura, qualora necessaria, viene poi effettuata con strumenti a mano che permettono al dentista un maggiore controllo visivo e una migliore sensibilità. Dopodiché viene passato un getto di bicarbonato con uno strumento apposito al fine di eliminare tutte le macchie pigmentanti e ridonare al sorriso il suo bianco naturale. A trattamento completato, le superfici dentali appaiono ruvide e rugose per cui è opportuno passare a una successiva fase di lucidatura e lisciatura delle stesse per impedire alla placca di trovare una situazione favorevole per attaccarsi e svilupparsi.
Parte integrante del trattamento è l'istruzione e l'educazione a una corretta igiene orale domiciliare.
Considerando, però, che ciascuno pulisce i propri denti a suo modo, la frequenza dei richiami viene stabilita dal medico e dall’igienista sulla base della capacità individuale di mantenere un basso livello di placca e tartaro. L’igiene orale professionale viene fatta anche come preparazione a un intervento chirurgico in modo da creare una situazione pre-operatoria il più possibile pulita e priva di infiammazioni.
Sei in medicina estetica, vai in: