Sei in Odontoiatria > Odontoiatria >

Implantologia

Clinica M.E.D. si avvale di odontoiatri in grado di sostituire eventuali denti mancanti con radici sintetiche ancorate all’osso che possono sostenere denti singoli, gruppi di denti o l’intera arcata dentaria fungendo da supporto a protesi fisse o mobili. Gli impianti vengono realizzati in titanio certificato e di alta qualità, capaci di stabilire con l’osso una connessione diretta che è alla base del processo di osteointegrazione. È il ramo più recente e tecnicamente avanzato della ricerca odontoiatrica, quanto a materiali, sicurezza ed affidabilità.



L’intervento di implantologia consiste nell’integrare un metallo biocompatibile - il titanio, appunto - nel tessuto osseo umano creando un legame stabile che non consente alcun movimento e che è in grado di sopportare i carichi assai elevati delle forze masticatorie. Le fasi operatorie possono essere così suddivise: durante la prima sessione chirurgica il nostro implantologo posiziona gli impianti nell'osso ricoperti dalla gengiva, quindi occorre attendere dai 2 ai 6 mesi per lasciar sviluppare il processo di osteointegrazione, passati i quali, in caso di necessità, si opta per una seconda sessione con la riapertura e lo scoprimento della “testa” degli impianti e la connessione a questi dei monconi, cioè dei “perni” che fuoriescono dalla gengiva e sui quali verranno cementate o avvitate le protesi, esattamente come se fossero monconi di denti naturali.
In determinati casi è oggi possibile optare per la tecnica del carico immediato, ossia per l'utilizzo immediato degli impianti che, in un’unica sessione chirurgica, vengono posizionati e funzionalizzati con un provvisorio in resina: il paziente che arriva nello studio privo di alcuni elementi o con una protesi mobile, può uscirne serenamente con i suoi denti fissi! Sarà però il professionista a stabilire quale delle due tecniche usare a seconda delle varianti anatomiche e della qualità dell'osso.
Sei in medicina estetica, vai in: