Sei in Chirurgia Day Hospital > Dermatologia >

Rilevazione e asportazione di cisti

La cisti sebacea è una neoformazione del sottocute che si presenta come un piccolo bozzo visibile sotto la pelle o il cuoio capelluto. Presente più frequentemente degli uomini adulti, è solitamente dovuta alla solidificazione del secreto di una ghiandola sebacea che occludendosi non riesce più a smaltirne la produzione; così il follicolo pilifero si gonfia dando luogo a questa neoformazione. Nell’aspetto le cisti ricordano una morbida pallina, dalle dimensioni variabili all’interno della quale è racchiuso un misto di aria, liquido, sebo o altre sostanze semi-solide.
Per saperne di più
Lo stesso paziente può presentare più cisti sebacee sparse sotto il cuoio capelluto, nella regione della nuca, sulle spalle e sul dorso, ma anche sotto le ascelle, sui glutei, nelle parti intime, e più raramente in regione mammaria, sull’addome e sul volto. Presentandosi come un rigonfiamento, la cisti può periodicamente arrossarsi, infettarsi, provocare temporaneo dolore e persino febbre, inoltre è frequente che il suo contenuto fuoriesca all’esterno creando notevoli disagi e imbarazzo.
L'intervento chirurgico
Intervenire chirurgicamente significa praticare una piccola incisione dalla quale asportare l’intera cisti, cercando di comprendere al tempo stesso anche la relativa capsula: in questo modo è possibile evitare eventuali recidive.
Dopo l'intervento
La ferita viene suturata e dovrà restare ben coperta e sterile per almeno una settimana dopo l’intervento, necessitando unicamente di periodiche medicazioni, mentre per un breve periodo sarà prescritta una terapia antibiotica preventiva. Per evitare che la cicatrice assuma permanentemente un colore rossastro è sempre consigliabile proteggerla dai raggi solari nel corso del primo anno.
Sei in medicina estetica, vai in: